PlayStation 5, meno unità del previsto per colpa dello shortage e della logistica

Xbox

Dopo Nintendo, anche Sony sembra essere stata costretta a ridurre le stime di produzione di PlayStation 5 per l’anno fiscalein corso a causa della carenza di componenti e varie problematiche legate alla logistica. La notizia arriva da Bloomberg, che ha appreso i dettagli da fonti vicine alla produzione della console.

A fronte di una previsione iniziale di oltre 16 milioni di unit assemblate entro la fine di marzo 2022, il nuovo obiettivo sarebbe stato fissato a 15 milioni, “rendendo a Sony difficile raggiungere il suo obiettivo di 14,8 milioni di PS5 vendute entro marzo”. Non un grande taglio, ma produrne 16 milioni avrebbe permesso all’azienda di entrare nell’anno fiscale successivo di slancio, con maggiori possibilit di centrare il target di 22,6 milioni di PS5 vendute in quei 12 mesi.

I problemi logistici e la carenza di componenti, secondo quanto confessato dal direttore finanziario Hiroki Totoki agli investitori il mese scorso, hanno iniziato a mordere le caviglie di Sony in modo sempre pi profondo. Le vendite di PS5 nel trimestre terminato a settembre sono state leggermente pi basse delle attese.

La PlayStation 5 la console Sony che ha raggiunto pi velocemente 10 milioni di unit vendute dal lancio, traguardo toccato a luglio, ma da allora il ritmo rallentato rispetto al passo tenuto dalla PlayStation 4. L’ultimo dato ufficiale indica 13,4 milioni di unit.

“La distribuzione irregolare di vaccini nei Paesi in via di sviluppo in cui i fornitori di Sony hanno la produzione ha reso imprevedibili le forniture di chip e componenti. Gli assemblatori sono in contatto quotidiano con i produttori di componenti per confermare che le spedizioni arriveranno come previsto, il che non avviene sempre”, hanno spiegato le fonti a Bloomberg.

Nelle scorse settimane trapelata la notizia di una Sony concentrata nel rifornire quanto pi possibile i negozi per il periodo natalizio. Nel Regno Unito sono arrivati tre jumbo jet pieni di console e altri due sono previsti entro la met di novembre. ” in corso un’operazione fenomenale per rifornire gli scaffali del Regno Unito di PS5 per Natale”, ha detto una fonte di Sony al The Sun.

La notizia di Bloomberg non fa pensare che la stessa operazione possa essere ripetuta anche altrove. Sony purtroppo in buona compagnia, oltre alla gi citata Nintendo anche Valve nelle scorse ore si dovuta piegare allo shortage rimandando la console-PC portatile Steam Deck di 2 mesi.

Post sorgente