video gameplay come sarà il piacchiaduro di League of Legends

Xbox

Riot Games ha pubblicato su YouTube un video nel quale mostra del gameplay di Project L, il picchiaduro basato sul mondo di League of Legends annunciato nel 2019. Dopo un primo annuncio, il gioco era scomparso dalla scena e non si era saputo praticamente nulla fino a oggi.

Nel video, Riot Games introduce gli sviluppatori Tom Cannon e Tony Cannon, che spiegano che si tratterà di un picchiaduro “assist-based”. In altre parole, in Project L, i giocatori potranno controllare due personaggi in ogni match, uno dei quali fungerà da assist e potrà essere evocato in battaglia per un aiuto: si tratta di una meccanica vista in altri giochi del genere, come Marvel vs. Capcom ad esempio.

Gli sviluppatori, nel filmato, spiegano che il gioco vuole essere “facile da imparare ma difficile da dominare appieno”. Il video ci mostra – come detto – anche un po’ di gameplay e precisamente abbiamo modo di vedere le mosse di attacco di Ekko. Il personaggio usa le proprie abilità da ingegnere per sfruttare vari strumenti e oggetti come le granate Tinewinder. Tramite questo video e le informazioni già in nostro possesso, possiamo confermare anche la presenza di Ahri, Jinx, Darius e Katarina.

I due sviluppatori hanno anche annunciato che il gioco userà netcode rollback per le partite online e che gli sviluppatori stanno creando un nuovo sistema per rendere il multigiocatore online il più fluido possibile. Hanno anche confermato che Project L è ben lontano dal completamento e la data di uscita è di certo oltre il 2022. Vengono però promesse novità sul gioco su base regolare, quindi dovremo attendere di scoprire qualcosa di più sul picchiaduro di League of Legends.

Ecco infine il nostro articolo su Arcane, la recensione della serie evento di League of Legends.

Post sorgente su Multiplayer.it