sviluppo a rilento? È colpa del CEO di Activision Blizzard, per un producer

Xbox

Tracy Kennedy, producer di Overwatch 2, afferma su Twitter che alcune scelte di Bobby Kotick, il CEO in carica di Activision Blizzard, hanno messo sotto grande pressione il team di sviluppo e fatto perdere mesi di sviluppo del sequel.

Le dichiarazioni della Kennedy sono arrivate su Twitter in risposta alle recenti affermazioni di Kotick, secondo cui i rinvii di Overwatch 2 e Diablo 4 hanno fatto calare la quotazione in borsa della compagnia e sono uno dei motivi per cui ha deciso di accettare l’acquisizione da parte di Microsoft.

“Bobby, racconta a tutti dei progetti randomici che ci hai rifilato, per i quali il team ha dovuto fare gli straordinari per poi vederli cancellati, e di tutti i mesi di sviluppo di Overwatch 2 persi. O di come quasi interi team hanno deciso di andarsene, citandoti come causa principale. Non avere vergogna”, afferma la Kennedy, evidentemente adirata per le affermazioni di Kotick, rincarando la dose con il messaggio successivo.

“Oh aspetta, è vero, ti nascondi dietro dei capri espiatori perché sei un codardo, errore mio. Il mondo intero ti ricorderà come un avido e uno scherzo di cattivo gusto, non c’è nulla che tu possa fare per cambiarlo. Siamo sopravvissuti alla tua gestione e abbiamo vinto. Ciaoooo!”

Annunciato alla fine del 2019, Overwatch 2 negli anni ha dato l’impressione di essere un progetto ambizioso che punta a rivoluzionare le dinamiche dello sparatutto multiplayer originale, ma anche problematico nello sviluppo e probabilmente in tal senso l’abbandono di Jeff Kaplan, lo storico director del primo capitolo, non ha di certo aiutato. Overwatch 2 al momento non ha una data di uscita ufficiale, neppure indicativa, ma potrebbe arrivare nel corso del 2023.

Bobby Kotick è il CEO attualmente in carica di Activision Blizzard ma stando ad alcune voci di corridoio dovrebbe lasciare la compagnia una volta completata l’acquisizione da parte di Microsoft, dato che la sua figura di recente è stata al centro di gravi polemiche.

Post sorgente su Multiplayer.it