le abilità della Regina dei Junker svelate nel dettaglio da Blizzard

Xbox

Con un lungo post sul sito ufficiale di Overwatch 2, Blizzard ha parlato della progettazione della Regina dei Junker, il nuovo personaggio giocabile che si unirà al già ricco cast dello sparatutto multiplayer, spiegando nel dettaglio anche le abilità in suo possesso.

La Regina dei Junker, che giusto ieri abbiamo visto in azione in un gameplay trailer, in realtà non è un volto del tutto nuovo per i fan di Overwatch, dato che la mappa Junkertown è piena di riferimenti al personaggio e alcuni dettagli sul suo carattere emergono anche da alcuni dialoghi di Roadhog e Junkrat.

Per realizzare la Regina dei Junkrat dunque, Blizzard ha utilizzato quello che ha definito un sistema di “progettazione discendente”.

La mappa Junkertown mette in mostra la sua personalità dura, quasi brutale, e volevamo che le sue abilità e il suo stile di gioco rispettassero quest’energia. Questo tipo di progettazione, costruire l’armamentario di un personaggio in base alla sua identità, è definito progettazione discendente. La Regina dei Junker era presente nella narrativa di Overwatch da ben prima che avessimo progettato il suo stile di gioco, per cui la community aveva delle enormi aspettative nei suoi regali confronti.

Blizzard ha anche parlato nel dettaglio del kit di abilità della Regina dei Junker. Si tratta di un tank votato all’offensiva, che utilizza il “Frantumatore”, un sorta di fucile a pompa con piccola dispersione particolarmente efficace a corto raggio. L’eroe dispone anche di un fuoco secondario, ovvero la “Lama Dentata“: all’attivazione scaglia una lama contro i nemici che infligge danni e ferite che danneggiano nel tempo i malcapitati. Inoltre, il suo guanto magnetico può richiamare il coltello riattivando il fuoco secondario, attirando qualunque nemico sia stato colpito direttamente.

La passiva “Scarica di Adrenalina” invece è il fulcro del suo set, dato che le fornisce cure in base a tutti i danni periodici delle sue abilità, che applicano ferite che prosciugano lentamente la salute dei nemici. Grazie a questa sorta di passiva vampirica, la Regina dei Junker può incassare più danni e sopravvivere più a lungo quando circondata dai nemici.

Una delle due abilità attive della Junker Queen è “Mattanza“, con la quale colpisce con l’omonima ascia tutti i nemici di fronte a sé, ferendoli e attivando la passiva “Scarica di Adrenalina”. Blizzard svela che inizialmente il personaggio utilizzava l’ascia come arma principale, come una sorta di tank melee a mo’ di reinhardt, ma di aver cambiato idea in corso d’opera relegando l’arma a un’ abilità, un po’ come la Spada del Drago di Genji.

“Il personaggio della Regina dei Junker è sempre stato descritto con un’ascia, per cui proprio questo è stato il punto di partenza della progettazione. Mattanza consiste in un’enorme ascia fendente che ferisce tutti i nemici di fronte a lei, infliggendo danni periodici e attivando Scarica di Adrenalina. La Regina dei Junker chiama la sua ascia “Mattanza”, ispirando ancora di più l’importanza dell’abilità nel suo armamentario. Abbiamo pensato che l’ascia potesse essere la sua arma principale, ma sappiamo che creare un eroe in mischia in Overwatch prevede tutta una serie di sfide non indifferenti. Per esempio, la Spada del Drago di Genji doveva essere la sua arma principale, ma non si adattava bene al gioco: alla fine, è diventata la potente Ultra conosciuta dai giocatori. Non volevamo che la Regina dei Junker prendesse una strada simile, per cui le abbiamo incorporato l’ascia in quest’abilità.”


La Regina dei Junker

L’altra abilità della Regina dei Junker è “Urlo di Comando“, che ne potenzia la sopravvivenza aiutando anche i compagni di squadra attorno a lei, aumentando la salute (200 punti per sé e 100 per gli alleati nel raggio d’azione) e la velocità di movimento (+30%) del team.

Essendo il primo potenziamento alla velocità di movimento per l’intera squadra sin da Lúcio, Urlo di Comando aiuta la Regina dei Junker a chiudere il divario tra lei e la squadra avversaria. La sua abilità di ridurre la distanza è stata progettata intenzionalmente come un beneficio alla velocità di movimento, piuttosto che come qualcosa di più discreto come uno scatto o un teletrasporto, perché così ribadiamo ulteriormente il concetto di chi si getta a testa bassa in battaglia. Si fa strada tra i nemici con la forza, con un’aggressività inarrestabile che pretende il proprio spazio. Non fa che migliorare la sua efficacia nell’essere “in carica” e guidare il team in battaglia attraverso strettoie o tagliare la strada ai nemici che fiancheggiano.

A completare il kit della Regina dei Junker c’è la Ultra “Furia“, con la quale si scaglia in avanti colpendo i nemici con l’ascia. I malcapitati ricevono danni, ferite che li danneggiano nel tempo e per un breve periodo non possono ricevere cure dai loro compagni, una serie di malus che potrebbero rivelarsi fatale se questa mossa viene utilizzata con il giusto tempismo.

Furia è una delle più potenti risorse di sopravvivenza della Regina dei Junker; applica una ferita letale a chiunque si trovi lungo la traiettoria, dandole modo di ripristinare un’enorme quantità di salute con Scarica di Adrenalina in base al numero di ferite che riesce a infliggere.”

Potrete provare la Regina dei Junker, così come Soujorn e un altro eroe ancora da svelare, nella beta di Overwatch 2 prevista per il 28 giugno, ecco come parteciparvi. Vi ricordiamo che invece il gioco completo sarà disponibile dal 4 ottobre 2022 per PC, PS5, PS4, Xbox Series X|S, Xbox One e Nintendo Switch.

Post sorgente su Multiplayer.it