Call of Duty 2021 ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale per un insider

Xbox

Senza sorprendere assolutamente nessuno, Activision ha annunciato che nell’ultimo quarto del 2021 sarà rilasciato un nuovo capitolo principale della saga di Call of Duty. È però ancora presto per conoscere dettagli aggiuntivi, come il periodo storico, lo sviluppatore e il nome. I rumor più recenti hanno svelato che a occuparsene sarà Sledgehammer Games, autore di Call of Duty Advanced Warfare e Call of Duty WW2. Ora, inoltre, un insider ha affermato che il gioco sarà ambientato durante la seconda Guerra Mondiale.

Parliamo di Victor__Z, noto leaker di Call of Duty. Come potete vedere in calce, il leaker ha condiviso un’immagine di COD WW2 e ha incluso anche un emoji di un martello, riferendosi chiaramente a Sledgehammer. Ovviamente dobbiamo considerare questa informazione per quel che è: un leak o forse anche solo una speculazione.

Nondimeno, Victor__Z ha condiviso questo tweet per un motivo ed è impossibile non pensare che la Seconda Guerra Mondiale sia l’ambientazione designata per Call of Duty 2021. Activision ha optato negli ultimi anni per ambientazioni e periodi storici noti, dopo “l’insuccesso” dei capitoli più futuristici e sci-fi. La seconda Guerra Mondiale è inoltre assente dagli schermi dei fan di COD sin dal 2017, quando è stato rilasciato WW2 di Sledgehammer. Non è incredibile pensare che sia tempo per un ritorno.

Probabilmente dovremo però attendere ancora qualche mese prima di scoprire nuove informazioni a riguardo. Nel frattempo vi segnaliamo il trailer della Stagione 2 di Call of Duty Warzone e Black Ops Cold War.

Post sorgente su Multiplayer.it