Amazon Studios annuncia la seconda stagione di Good Omens

Xbox

Amazon Studios ha annunciato oggi la seconda stagione di Good Omens. La serie tornerà con sei nuovi episodi su Amazon Prime Video con le riprese pronte per iniziare nei prossimi mesi.

Gli Amazon Studios hanno annunciato oggi di aver rinnovato l’amatissima serie Good Omens per una seconda stagione. Gli attori pluripremiati Michael Sheen (Quiz, Staged) e David Tennant (Des, Staged) torneranno nei ruoli dei protagonisti, l’angelo Azraphel e il demone Crowley, un improbabile duo unitosi per salvare il mondo dall’apocalisse.

Le riprese dei sei episodi della seconda stagione di questa serie fantasy dai toni ironici inizieranno più avanti quest’anno in Scozia, per debuttare in seguito su Amazon Prime Video in più di 240 paesi e territori nel mondo.

La nuova stagione esplorerà nuove storie che ampliano il materiale originale alla base della serie per raccontare la sorprendente amicizia tra Azraphel, un angelo pignolo e commerciante di libri rari, e il demone dalla vita frenetica, Crowley. Avendo vissuto sulla Terra sin dall’inizio dei tempi e una volta sventata l’apocalisse, Azraphel e Crowley tornano a condurre una vita tranquilla tra i mortali nel quartiere di Soho a Londra, quando un inaspettato messaggero presenta loro un mistero sorprendente.

Neil Gaiman prosegue nel suo ruolo di executive producer e sarà co-showrunner al fianco dell’executive producer Douglas Mackinnon, che ricoprirà nuovamente anche il ruolo di regista. Anche Rob Wilkins, John Finnemore e Josh Cole, Head of Comedy di BBC Studios Productions, saranno executive producer, e Finnemore sarà anche co-sceneggiatore al fianco di Gaiman.

Good Omens è basata sull’amatissimo romanzo best seller internazionale ‘Good Omens’ di Terry Pratchett (Hogfather) e Gaiman. La nuova stagione è prodotta da Amazon Studios, BBC Studios Productions, The Blank Corporation e Narrativia.

Neil Gaiman ha dichiarato: “Sono passati trentun’anni da quando è stato pubblicato ‘Good Omens’, il che significa che ne sono passati trentadue dalla notte in cui Terry Pratchett ed io ce ne stavamo nei nostri rispettivi letti in una stanza d’albergo a Seattle, durante una World Fantasy Convention, e progettavamo il sequel. Ho avuto modo di utilizzare alcune parti di quel sequel in Good Omens – ed ecco da dove sono venuti i nostri angeli. Terry non è più qui, ma quando era ancora tra noi avevamo parlato di ciò che volevamo fare con “Good Omens” e di che direzione avrebbe dovuto prendere la storia.”

Con questo annuncio, gli Amazon Studios confermano la loro intesa con Gaiman, con il quale hanno stretto un overall deal.

Post sorgente su IGN Italia