Ghostwire Tokyo: l’esclusiva temporale PS5 è stata rinviata al 2022

Xbox

Oltre al gi noto Deathloop, un’altra produzione targata Bethesda destinata a sbarcare in esclusiva su PlayStation 5. Parliamo di Ghostwire Tokyo, action dalle tinte horror in sviluppo presso Tango Gameworks, autori dei primi due capitoli di The Evil Within. Il gioco, presentato durante l’E3 2019, sarebbe dovuto uscire questo ottobre, ma lo studio giapponese ha appena diffuso un importante comunicato: il lancio di Ghostwire Tokyo stato spostato a ‘inizio 2022’.

Ghostwire Tokyo tarder ad arrivare su PlayStation 5

La notizia arriva senza troppe sorprese, visto il “silenzio stampa” della software house guidata da Shinji Mikami – pap della serie Resident Evil. Fatta eccezione per qualche breve filmato, non ci sono state molte occasioni per vedere in azione Ghostwire Tokyo e lo studio di sviluppo non ha voluto diffondere ulteriori notizie sullo stato dei lavori, almeno fino ad oggi.

Con un tweet pubblicato dal profilo ufficiale di Tango Gameworks, la software house ha annunciato il rinvio di Ghostwire Tokyo: la finestra di lancio stata spostata da ottobre 2021 ai primi mesi del 2022. Il motivo del rinvio? In primis, l’intenzione di salvaguardare la salute degli sviluppatori che stanno lavorando al gioco durante il periodo di pandemia.


“Vogliamo consegnarvi il gioco il prima possibile, in modo che possiate scoprire quest’indimenticabile versione di una Tokyo infestata che abbiamo realizzato lavorando duramente”, si legge nel tweet. “La nostra nuova finestra di lancio ci conceder il tempo di dar vita al mondo di Ghostwire come lo abbiamo sempre immaginato”.

Tango ringrazia i giocatori per la pazienza e rimanda l’appuntamento ai prossimi mesi. Non escluderemmo la possibilit di rivedere in azione il gioco su PlayStation 5: del resto, sappiamo che Sony ha intenzione di trasmettere altri eventi State of Play per mostrare la sua line-up next-gen. L’ultima livestream stata dedicata al gi menzionato Deathloop, altra esclusiva temporale PS5.


Post sorgente