Lo studio di Gears of War esalta Unreal Engine 5 con due nuove tech demo

Xbox

Molti di voi ricorderanno il debutto mediatico di Unreal Engine 3: avvenne con il primo Gears of War su Xbox 360. Una demo che rest nella storia dei motori grafici e che meravigli non poco. Sembra di essere ritornati al passato con le due nuove tech demo, con cui The Coalition, che al lavoro su Gears 6, mostra come il suo nuovo titolo sfrutter il nuovo Unreal Engine 5.


Unreal Engine 5: personaggi con milioni di triangoli e illuminazione realistica


Le due tech demo, che non rappresentano ancora la qualit finale del gioco e che per la prima volta sono state mostrate alla GDC 2021, mettono in evidenza alcune delle caratteristiche principali del nuovo motore di Epic, ovvero il rendering di personaggi realistici e le tecnologie Lumen e Nanite. Per il primo, possiamo ammirare un personaggio maschile renderizzato con un livello di dettaglio molto alto. Il suo corpo, infatti, si compone di 130 mila triangoli, dei quali 31 mila sono dedicati al solo viso. Tra capelli, barba e sopracciglia, poi, troviamo altri 3,5 milioni di triangoli.




Questa demo viene utilizzata da The Coalition per testare il rendering dei personaggi e gira su Xbox Series X. In un’altra demo, invece, vengono mostrate le tecnologie di illuminazione e riflessione in tempo reale, che all’interno di UE5 vengono identificate con la dicitura Lumen. La stessa demo evidenzia Nanite, una tecnologia di ottimizzazione che permette al motore di attingere a un numero di triangoli illimitato, aumentando il dettaglio dell’intera scena di gioco.




Unreal Engine 5 stato per la prima volta presentato nel mese di maggio dello scorso anno con una tech demo fatta girare su PlayStation 5. La versione completa del motore sar messa a disposizione degli sviluppatori nella seconda parte del 2021 e sar compatibile con Android, iOS, Mac e Windows PC, oltre che con le console di precedente e attuale generazione.




The Coalition non sta solo sviluppando il nuovo Gears of War su Unreal Engine 5, ma anche una serie di nuovi titoli, che verranno rilasciati nel corso dei prossimi anni.

Post sorgente